Quanto vale la tua azienda?

By 21 febbraio 2018blog

State pensando di vendere la vostra azienda per mettere a frutto una vita di sacrifici? State cercando un compratore per la vostra attività? Vi chiedete quanto vale la vostra azienda?

Tipicamente ciò che un compratore valuta è la capacità di fare utile nei prossimi anni, la posizione acquisita nel mercato e il potenziale di crescita futura dell’azienda come entità autonoma.

Attenzione però! Se la vostra azienda dipende troppo dalla vostra persona (in termini di competenze, gestione del team, amministrazione e relazione con i clienti o con i fornitori), il suo valore cala drasticamente.

La soluzione? Sviluppare da subito e continuamente l’azienda in funzione del suo valore di vendita.

Il consiglio che vi diamo è di lavorare molto di più sulla vostra azienda piuttosto che nella vostra azienda. Non è semplice, ma è necessario delegare in modo organizzato per passare da tuttofare coinvolto in ogni attività a proprietario e gestore di una ditta che funziona in modo autonomo. Questo vuol dire avere un’azienda pronta alla vendita. In realtà non la si deve vendere per davvero, ma soltanto migliorarla continuamente  in funzione di questo obiettivo.

Ma come si fa? Quali sono i punti su cui lavorare?

  • Raggiungere un utile che sia stabile (almeno per 3 anni) e in linea con gli standard di mercato;
  • Sviluppare un mix di prodotti/servizi e una strategia di marketing e vendita con prospettive di crescita dimostrabili per il futuro;
  • Operare prevalentemente in funzione di processi, metodi e sistemi;
  • Evitare di accentrare le competenze in persone singole e critiche per l’azienda;
  • Avere un team motivato e incentivato economicamente a raggiungere gli obiettivi dell’azienda;
  • Raggiungere una massa critica in termini di persone (tipicamente sopra i 20 dipendenti);
  • Avere sotto controllo margini, flussi di denaro, ricavi e costi operativi.

Questo approccio può suonare come una forte provocazione nella mente di chi considera la propria azienda come una propria creatura, profondamente legata alla propria persona, ma è l’unica strada per massimizzarne il valore e garantirne la continuità.